Lombalgia: cura e prevenzione




Ti è mai capitato di avere mal di schiena? Beh, immagino di sì.

Il nome tecnico è “lombalgia” e se ne soffri sappi che sei in buona compagnia, ma senza fare spoiler se vuoi sapere cos’è, da cosa è causata e quali tecniche ti possono aiutare a combatterla non ti resta che leggere questo articolo.

 

Cos’è la lombalgia?

Con lombalgia si intende un dolore che ha come punto di insorgenza la regione lombare della schiena. In pratica quello che noi tutti chiamiamo mal di schiena, che colpisce la parte bassa e di cui quasi tutti soffriamo almeno una volta nella vita. Generalmente la lombalgia comune si divide in: acuta, quando ha una durata massima di 7 giorni, e cronica, che può durare fino a sei mesi.

Un altissimo numero di persone soffre di lombalgia (in Italia si manifesta nell’80% delle persone almeno una volta nella vita) diventando, in certi casi, un vero e proprio calvario, soprattutto se si cronicizza o si ripresenta a cadenza costante. L’alto tasso di incidenza è legato anche alle numerose cause di insorgenza della condizione, come ad esempio:

– presenza di patologie rachidee (problemi alla colonna vertebrale)

– una postura scorretta

– lo stress

– un eccessivo peso corporeo

– movimenti eseguiti scorrettamente

– traumi

– sedentarietà.

 

 

Cura, rimedi e prevenzione della lombalgia:

Immagino che tu stia leggendo questo articolo perché soffri di mal di schiena e speri di trovare finalmente un metodo che ti liberi definitivamente dal problema. Beh, posso dirti che nella maggior parte dei casi questo metodo esiste!

Forse ti è capitato di provare a prendere farmaci antidolorifici ed antinfiammatori, questo approccio è in grado di alleviare il dolore o anche di farlo sparire ma non può impedire che questo si ripresenti una volta terminato l’effetto del farmaco.

Oppure potresti esserti rivolto ad un fisioterapista o ad un osteopata che, in quanto professionisti, sono stati sicuramente in grado di farti passare il dolore e ti avranno anche assegnato degli esercizi da fare a cui però potresti aver dato un’importanza marginale.

Voglio parlarti di due tecniche che possono aiutarti a superare il problema della lombalgia: la prima è la rieducazione posturale. Come avrai visto nell’elenco delle cause di insorgenza, la lombalgia può presentarsi in seguito al mantenimento di una postura non idonea durante la quotidianità o lo svolgimento di determinati movimenti eseguiti in maniera scorretta.

La rieducazione posturale si occupa proprio di correggere questi difetti, ad esempio se state molto tempo seduti ad una scrivania, non è detto che utilizziate la posizione corretta che vi permetta di distribuire correttamente il peso lungo la colonna vertebrale, in modo da non affaticare più del necessario muscoli ed articolazioni.

Spesso questo accorgimento basta per diminuire sensibilmente l’incidenza del tuo mal di schiena, soprattutto se tieni a mente che non va mai bene rimanere seduti (o coricati) per lunghi periodi di tempo (sarebbe ideale muoversi per 3 minuti ogni 30 minuti).

Per quanto sia un cambiamento davvero importante, spesso mantenere una giusta postura non basta ad evitare che il problema si ripresenti o si risolva. Per questo esiste la ginnastica posturale, che è la seconda tecnica di cui voglio parlarti. Sì, mi riferisco proprio agli esercizi che il fisioterapista o l’osteopata ti ha assegnato.

Questi esercizi non solo sono in grado di guarirti dal mal di schiena ma sono altrettanto capaci di evitare che si ripresenti. Infatti, ti basterebbe inserire alcuni di questi esercizi nella tua routine giornaliera per porre fine allo spiacevole rapporto con la lombalgia, ovviamente senza interromperli una volta che il dolore non si presenta per un po’.

 

Il primo esercizio 

Ecco un esercizio molto semplice che puoi iniziare a fare a casa: per prima cosa stenditi supino su un tappeto e piega le gambe appoggiando la pianta del piede sul pavimento. A questo punto cerca lo spazio che si crea dalla naturale curvatura (lordosi) lombare, fra la schiena e il tappeto.

L’esercizio consiste nel contrarre gli addominali (quelli più in profondità) in modo da far scomparire lo spazio, come se ci fosse qualcosa che volessi schiacciare con la schiena. Assicurati di utilizzare gli addominali per eseguire questo movimento, senza coinvolgere altri muscoli. Mantieni la posizione per 30 secondi e ripeti l’esercizio per 3 volte.

Questo è solamente uno degli esercizi che puoi fare e che in futuro ti proporrò, ma in tanto puoi sperimentarne l’efficacia.

L’effetto positivo degli esercizi non è immediato, quindi non rimanerci male se il giorno successivo il mal di schiena c’è ancora, ma non mollare e vedrai che i risultati arriveranno.

Come ho detto inizialmente questo approccio va bene per i casi di lombalgia comune, quindi se pensi di non rientrare in questa categoria è meglio che ti faccia prima visitare da un esperto, in modo che valuti attentamente la tua condizione.

Per rimanere sempre aggiornato sugli esercizi e sui metodi per raggiungere una condizione di benessere fisico visita il nostro blog e seguici sui nostri canali social, insieme ci libereremo di questo mal di schiena!

 





Torna al blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Iscriviti alla newsletter

* Richiesto